Suoni

 

BRANI MUSICALI

01 – INNO DELL’ALBERO

di autori ignoti

rivisitazione di Guido Frezzato

L’Inno dell’albero nacque, probabilmente a Genova, tra il 1796 e il 1799, ed ebbe larga diffusione. Il canto fu familiare a Giuseppe Mazzini che lo cantò spesso, nell’esilio, accompagnandosi con la chitarra. La canzone celebra nell’albero della libertà, piantato nei giorni rivoluzionari in tante piazze italiane, il simbolo tangibile dei tempi nuovi. Il carattere dell’inno, nel testo letterario come in quello musicale, non è popolare, ma borghese, come borghese assai più che popolare fu, soprattutto da noi, il movimento rivoluzionario. Fra il popolo ebbero corso durante l’occupazione francese canzoni e strofette di tono reazionario, anche molto violente, nelle quali si confondono sentimenti diversi e ragioni opposte; spesso, gli uni e le altre, diffuse da gruppi e ambienti interessati a mettere in crisi il nuovo regime.

 

02 – LE NOCI

di Guido Frezzato

Scritto per la colonna sonora del film “Come mirano giusto costoro”

 

03 – LA BATTAGLIA DI OCCHIOBELLO

di Guido Frezzato

Scritto per la colonna sonora del film “Come mirano giusto costoro”


04 – I BATTIPALO

di Guido Frezzato

Scritto per la colonna sonora del film “Come mirano giusto costoro”


05 – BATTIPALO

di Drago, Zannato

Eseguita da La Marmaja

 

06 – COME MIRANO GIUSTO COSTORO

di Guido Frezzato

Scritto per la colonna sonora del film “Come mirano giusto costoro”